W for Watchmen

Non so se avete presente quella sensazione che solo alcuni libri danno. Quella voglia irresistibile di tornare su quelle pagine, il bisogno quasi fisico di arrivare alla fine, il senso di sazietà che vi dà l’ultima parola dell’ultima riga. E contemporaneamene quella nostalgia che vi assale subito dopo, il non riuscire a rassegnarsi al fatto che non ce ne sia più, il trovare assolutamente innaturale che quei personaggi così vivi, quelle vicende così importanti, tornino a congelarsi in quell’oggetto così piccolo.

Ecco, credo per la prima vola in vita mia, all’età di 31 anni, ho provato la stessa sensazione con un fumetto: Watchmen, di Alan Moore.

Watchmen su Wikipedia

p.s. io l’ho letto nell’edizione uscita per la “Serie Oro” dei fumetti di Repubblica. Se lo fate anche voi, occhio alla prefazione. Per fortuna io l’ho letta dopo aver finito il fumetto, e ho scoperto che, per motivi che non riesco ad immaginare, nella prima frase della prima pagina (la prima frase della prima pagina) viene svelata l’identità segreta di uno dei protagonisti, cosa che nel fumetto rimane celata fino a tre quarti abbondanti della storia. Perchè? Perchè? Perchè? Boh, io comunque vi ho avvisati.

20 Responses to W for Watchmen
  1. Domiziano Galia Rispondi

    Watchman, dici poco: è una delle pietre miliardi della storia dei fumetti. Se già non hai avvuto l’occasione, ti consiglio il raddoppio: “Il ritorno del Cavaliere Oscuro” di Frank Miller.

  2. Rorschach Rispondi

    L’edizione della serie oro di repubblicaè, ahimé, anche l’unica decente che sia mai uscita in italia.
    La prima, di RizzoliMilanoLibri, era inguardabile. La seconda, mi sembra della PlayPress, si sfasciava al solo sguardo. E costava 30 euro.
    E il suggerimento di Domiziano Galia è valido, oh sì, quant’è valido…

  3. userunfriendly Rispondi

    dato ci sei, aggiungici “V for Vendetta” e “Kingdom Come” giusto per rimanere sulle pietre miliari.
    O tutta la serie di Sandman di Neil Gaiman

  4. davide-k Rispondi

    “La seconda, mi sembra della PlayPress, si sfasciava al solo sguardo. E costava 30 euro.”

    e non me lo potevi dire prima? :P
    la mia è fogli fogli…

  5. #6 Rispondi

    Bè, allora completiamo con l’Eternauta, no? :-)

    Comunque Watchmen, è grandioso, riempie.

    La mia edizione di Repubblica aveva le ultime pagine colorate male, è capitato solo a me?

  6. Achille Rispondi

    User: su V ho già dato, ora sono fortemente tentato da proseguire con Moore. (From Hell e la Lega degli straordinari gentlemen su tutti, ovviamente, avendo visto il film e sapendo che i fans non li considerano nemmeno lontanamente all’altezza del fumetto)

    6: ho già dato pure sull’Eternauta :)

    per tutti: in effetti le edizioni serie oro di repubblica sono benemerite. Ci sarebbe da comprarle tutte, se non avessi già speso tutti i miei soldi per comprare la prima serie, quella in formato piccolo, uscita l’anno prima. sgrunt

  7. Paolo Rispondi

    Per la lega 1 e 2 puoi passare a casa mia

  8. Soloist Rispondi

    L’ho letto anche io in italiano in quella edizione. La traduzione è più che discreta (le precedenti erano effettivamente indegne).
    Avevo notato lo spoiler nella prefazione, ma non leggo mai le prefazioni prima dei libri e in ogni caso l’avevo già letto in inglese. ;-)
    Tra l’altro consiglio vivamente la lettura in lingua originale: i dialoghi sono molto più efficaci, specie quelli con Rorschach, dato che l’italiano non si presta quanto l’inglese a renderne l’ermeticità (impareggiabili battute come “Big Figure, small world” :-P ).
    Se poi ti interessa qualche approfondimento, in rete ce ne sono parecchi (ne trovi alcuni in un mio vecchio post).
    Inoltre è un fumetto che si presta molto alle riletture. Ogni volta ci scopri qualcosa di nuovo.

  9. darkripper Rispondi

    Who watches the watchmen?

    (di moore ho apprezzato anche Top Ten e Promethea. Nel secondo in particolare ci sono due tre cose niente male)

  10. akiro Rispondi

    è sempre così: introduzioni, prefazioni II, III, IV (e superiori via!) di copertina vanno _evitate_

  11. Nebbioso Rispondi

    sarò masochista, ma io leggo sempre anche il commento di terza copertina dei fumetti americani…

  12. akiro Rispondi

    postaaaaaaaaa

  13. Achille Rispondi

    EHh??

  14. akiro Rispondi

    ma le e-mail le leggi? o.O

    akille@akille.net no?

  15. akiro Rispondi

    cmq l’ho già ordinato -.-

  16. Achille Rispondi

    Non mi è arrivato niente, un sacco di spam, ma niente posta da te… :(

  17. akiro Rispondi

    no problem, era solo per chieder maggiori info sul volume… cmq ormai l’ho ordinato
    a mesi dovrebbe arrivare 8-/

  18. akiro Rispondi

    letto… piacevole la lettura fino alla fine, però poi si dilunga troppo in spiegazioni, a volte ridondanti.
    Inoltre non ho ben chiara l’utilità del fumetto nel fumetto (“il vascello dei pirati” o simile).

    Peccato per RR, io tifavo per lui.

    Mentre l’identità svelata la si intuisce moooooooooooolto prima di 3/4 di fumetto.

  19. V Rispondi

    E’ successo lo stesso a me, con V for Vendetta, e adesso non posso lasciarmi alle spalle tutti gli altri. Continuerò con Watchmen… e chissà, sicuramente li leggerò tutti.
    Ho scoperto un mondo fantastico.
    Ho scoperto Alan Moore…

  20. [...] paio di anni fa citai il fumetto e in diversi hanno gradirono, allora ecco il trailer del film tratto da... akille.net/?p=1556

Rispondi a userunfriendly Annulla risposta

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>