O tentataivo

Mettiamo la tassa sui Suv. I proprietari di Suv protestano. Mannaggia, leviamo la tassa sui Suv. Mettiamo la tassa sul turismo. Protestano gli operatori del turismo. Accidenti, leviamola. Tagliamo i fondi alla ricerca. O cavolo, i ricercatori insorgono. Va beh, ridiamogli i soldi. Leviamoli allo sport. Gli sportivi si rivoltano. Va beh, rimettiamoli….

L’impressione è che la prima finanziaria del centrosinistra, più puntare alla lotta all’evasione, agli sprechi, al sommerso, speri semplicemente di beccare qualche categoria distratta.

25 Responses to O tentataivo
  1. mikebongiorno Rispondi

    hai ragione. vedrai che tra un po’ tenteranno di alzare le tasse ai sordomuti.

  2. wiseacre Rispondi

    Proporrei di mettere un’aliquota IRPEF pazzesca ai cittadini di Collegno.

  3. GG Rispondi

    non ci crederai, è ESATTAMENTE la stessa cosa che vado sostenendo da due giorni a questa parte ;)

  4. EmmeBi Rispondi

    Se fossero furbi direbbero “stiamo valutando gli effetti della strategia innovativa ‘trial and error’”.

  5. leetah Rispondi

    Ci hanno provato anche con il 5 per mille.

    Anche i criceti fanno così, di solito, per cercare il cibo nei labirinti.

  6. Giorgia Rispondi

    Hai dimenticato i tagli al FUS

  7. mezzopappato Rispondi

    Spingiamoci un po’ oltre (anche se qualcuno è ormai vicinissimo al burrone) e prestiamo attenzione a quando tolgono una tassa già decisa perchè ormai troppo impopolare. La devono necessariamente sostituire con un’altra, ma lo fanno il piu’ sommessamente possibile e con le dita incrociate, sperando che non venga giù un’altra volta il cielo. E’ come quel gioco che ci si passa il fiammifero finchè l’ultimo dovrà per forza scottarsi. Sono veramente orgoglioso di essere governato da tipini tosti e giocosi come questi.

  8. Smeerch Rispondi

    Ci sarà una categoria i cui voti la sinistra non ha paura di perdere?

  9. Achille Rispondi

    Considerando che ha vinto per 24.000 voti, forse potrebbero giusto accanirsi, che so, sui venditori di caldarroste delle regioni che cominciano con una consonante.

  10. Samuele Rispondi

    Avevano fatto così anche con i tassisti. Speriamo che non decidano di tassare i blogger!!

  11. maicol Rispondi

    Ma da dove sono saltati 24.000 voti????

  12. Barbara Rispondi

    Non mi sono + aggiornata… e invece con farmacisti e tassisti hanno tenuto duro?

  13. davide-k Rispondi

    durissimo.. come un cream caramel!

  14. Sw4n Rispondi

    @Samuele, inizio a pensare che noi blogger potremmo diventare tranquillamente a rischio… Dopotutto siamo distratti, eccome.

  15. Domiziano Galia Rispondi

    Tipo i coglioni? Son metà paese. Ma devono sbrigarsi: stan diminuendo giorno per giorno. :D

  16. lorenzo Rispondi

    non so gli altri, ma alla ricerca non hanno ridato proprio niente

  17. Achille Rispondi

    Da Repubblica: “Ricerca. Schiarite anche su questo fronte. Dopo un incontro col collega di governo Tommaso Padoa-Schioppa, il ministro competente, Fabio Mussi, ha annunciato che ci saranno 110 milioni di euro in più, per università e ricerca. “Sessanta milioni – ha spiegato – sono già inseriti in un emendamento depositato in Parlamento. Altri 50 sono stati concordati oggi”.

    Di più non so, figuriamoci, io cerco di fidarmi…

  18. lorenzo Rispondi

    no ma io capisco che cerchi di fidarti. Però fidati: i tagli alla ricerca sono pari a 350 milioni, in totale. Se sono stati recuperati 110 milioni ieri (e non è certo nulla, perché manca la copertura dei 50 milioni di cui parlano i giornali di oggi), e 80 erano stati recuperati la scorsa settimana, rimane un taglio di 160 milioni alla ricerca. Che è comunque ridicolo, se pensi che la ricerca era al centro del programma dell’Unione. I dati sono dell’area “sapere” dei DS (Walter Tocci), quindi non tacciabili di “antigovernismo a tutti i costi”.

  19. achille Rispondi

    Ecco, mi fido anche di te. Quindi i soldi non ci sono, li stanno ricercando, diciamo.

  20. Paolo Rispondi

    Tutto questo tran tran mi ricorda una scena di “Love Actually” quando lei di fronte al Premier Inglese comincia con una serie del tipo: “Quello di prima era uno stronzo… Cazzo o detto stronzo davanti al premier… merda ho detto cazzo… etc”

  21. Paolo Rispondi

    Tra l’altro Aki, daglie organizziamo una manifestazione contro i tagli a Akille.net magari nel marasma generale ci scappa qualcosa pure per noi.

  22. SIDOLI.ORG Rispondi

    La tassa sui SUV era un metodo per far ragionare sullo spreco di questi mezzi tassando quella percentuale di italiani che si può permettere quel lusso.

  23. Disorder Rispondi

    In conclusione, sarà un po’ come la storia di “al lupo, al lupo”: prima o poi qualche categoria colpita tergiverserà pensando “tanto domani ‘sta boiata la ritirano, inutile far casino”…e invece resterà col cerino in mano.

  24. luigi Rispondi

    @ blogger:
    Mi sembra che hai dimenticato il dietro-front sulle “liberalizzazioni” e cioè taxisti e ancora più importante i farmacisti.Questi ultimi hanno ottenuto una cosa assolutamente ridicola e cioè che lo stesso farmacista che in un locale chiamato farmacia può “vendere” tutti i prodotti farmaceutici,mentre se lo stesso farmacista esercita in un locale chiamato supermercato può vendere SOLO i prodotti da banco.Per me è una offesa a questi dottori a cui viene limitata la loro professionalità.Bravo Bersani hai creato due diverse professionalità di farmacisti. Luigi.

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>