Riport

Vorrei avere più tempo per argomentare meglio, ma purtoppo non ce l’ho. Faccio solo un appunto su questa cosa scritta da Luca Sofri, che dice che i giornali non parlano mai dei servizi, anche clamorosi, che vanno in onda a Report perchè il dibattito politico in Italia si fa sui giornali, indipendentemente da quello che succede in televisione.
Anche io ho un amico che mi chiede sempre: “Ma perchè sui giornali non parlano mai delle cose che si vedono a Report?” e trovo difficile rispondergli come Sofri, visto che ogni giorno sui principali quotidiani italiani ci sono pagine e pagine che raccontano nei dettagli quanto è accaduto in televisione il giorno prima, visto che ormai le agenzie stampa rilanciano a raffica dichiarazioni dei politici rilasciate a Porta a Porta o a Ballarò, e che se la puntata di uno di questi programmi è registrata, già due ore prima sui siti dei grandi giornali ci sono anteprime e polemiche.
La verità è che Report è uno dei pochi programmi che i grandi giornali non si filano. Sarà perchè non è zeppo di dichiarazioni e di batti e ribatti, ma è pieno ad ogni puntata di attacchi  a sistemi consolidati, grandi gruppi economici,  aziende prestigiose ed istituzioni. Ora lasciate stare la vostra opinione su questi attacchi, ma è abbastanza difficile non pensare che i giornali italiani, che campano di pubblicità spesso pagate da questi grandi gruppi economici ed aziende prestigiose, abbiano poca voglia di fare da cassa di risonanza su argomenti del genere.
Poi magari uno di questi argomenti finisce in un libro che vende trecentomila copie, o qualcuno su questi temi porta trecentomila persone in piazza, e cambia tutto.

4 Responses to Riport
  1. Antar Rispondi

    Leggevo proprio stamattina un’intervista di qualche settimana fa alla Gabanelli che diceva più o meno “È difficile fare le pulci a coloro con cui prendi il caffé tutti i giorno o a casa dei quali vai ospite in vacanza”.
    E anche questo c’entra, secondo me…

  2. vittorio Rispondi

    pienamente d’accordo. E’ così evidente. A onor del vero scrivere come fa Sofri: “Non ne parla nessuno perché l’agenda degli eventuali scandali la dettano i giornali” apre all’evidenza da te espressa, non entra nello specifico perchè mi pare di capire volesse trattare sulla forza dell’ìnchiesta televisiva che di fatto è monca, ma lo è proprio perchè l’agenda degli eventuali scandali la dettano i giornali…insomma a onor del vero mi pare non abbia voluto concludere nulla, ma limitarsi alla presa d’atto. Hai fatto bene a precisare tu.

  3. robba Rispondi

    Premesso è più probabile che il paese reale guardi Report piuttosto che stare dietro ai dibattiti sui giornali (che interessano una minoranza dei cittadini e per lo più addetti ai lavori), ogni lunedì sul Corriere della sera c’è sempre un richiamo su Report (nella cronaca politica e non negli spettacoli). Per il resto è un po’ ingenuo da parte di Luca Sofri aspettarsi che gli editori del Corriere, della Stampa e di Repubblica sparino in prima pagina notizie contro se stessi. Per non parlare del Messaggero, dell’Unità, di Libero, del Riformista, del Foglio, eccetera.

  4. wizzo Rispondi

    Non fa una grinza

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>