Carissimo Lorenzo c/o Jovanotti (lettera per il ventennale di For President)

Chi ti scrive è un tizio qualunque, che nell’estate di venti anni fa ha passato gli esami di terza media. Uno che non ha potuto chiedere il classico regalo da esami di terza media, ovvero il motorino, perché essendo nato a dicembre non aveva ancora 14 anni. Quindi ripiegò sullo stereo (“compatto” si diceva allora) di quelli col giradischi, la doppia cassetta e il sintonizzatore, perché gli piaceva sentire la musica, anche se per lui era ancora una passione confusa.
Appena venuto in possesso di un giradischi collegato ad un registratore, si mise a rompere le palle agli amici più grandi, per farsi prestare dischi da doppiare (perché, è bene ricordarlo, questo crimine aberrante non è nato con internet). I suddetti amici allora cominciarono a passargli De Gregori e i Pink Floyd, i Dire Straits e Bon Jovi, gli Ac Dc e di Ronnie James Dio (o mamma…). Era la musica degli amici più grandi, era musica figa. Però.
Però un giorno il tizio, che si era comprato il 45 di Gimme five perché lo mettevano sempre al juke box, comprò anche il 45 giri di Go Jovanotti Go, lo girò e ci trovò un mini-programma radiofonico, in cui il cantante presentava i pezzi del suo primo album che era, appunto, Jovanotti For President. Quel giorno al tizio tredicenne si aprì un mondo. Cos’era quella musica rumorosa e molto più nuova di quella degli amici grandi? Era rap. Era house. Era un sacco di parole che gli amici grandi non usavano mai. Era la sua musica.
Sono passati 20 anni. Quel disco che è entrato in mezzo milione di case nessuno lo cita mai nei trattati di sociologia o sui libri di storia. Però per quel ragazzino tredicenne ha voluto dire un sacco di cose.
Nello specifico:
-che il dj non era quello che cambiava i dischi alle feste in cui gli altri pomiciavano. Ma era un figo che faceva ballare la gente, e metteva musica che gli altri non conoscevano.
-che c’era tutto un mondo di musica che nelle radio e sulle tv non passava mai, e che in un’epoca in cui non c’erano internet e compagnia bella, poteva arrivare alle orecchie dei più solo se c’era qualcuno che ne faceva una versione più facile e vendibile, e la portava in giro.
-che gli anni 80 erano finiti e potevano salutare tutti la new wave e i lenti in discoteca, che stava arrivando quella musica che pompava, e che i grandi non avrebbero capito, così come i loro padri non avevano capito il rock‘n’roll.
Oddio, a essere sinceri voleva dire anche che saremmo stati presi in giro per un bel po’, perché ci piaceva un cantante senza contenuti, e che voleva solo fare casino e pompare di brutto, e prima di finire levarsi tutto, e che si chiedeva continuamente se era qui la festa, e se eravamo o non eravamo un bel movimento. E tutti pensavano che questo bastasse ad essere dei cretini.
Ma ci siamo divertiti, direi. E siamo cresciuti. Come è cresciuto quel cantante che poi in tanti hanno rivalutato e riscoperto. Compresi noi.
Sono passati venti anni, e tutto questo è storia, anche se non sta sui libri.
Noi siamo diventati una generazione con poche certezze, molte disillusioni, nessun eroe.
Forse per una sera potremmo averne uno, forse potresti rifare quel disco, in un concerto. Tutto, da Go Jovanotti Go fino a Mix. E già che ci sei mettici anche Gimmi five 2 e 3, è qui la festa? Sex, no drugs and rock’n’roll, Walking, e i pezzi di Gino Latino.
Noi verremo, e magari ci metteremo un cappellino o le bretelle o quello che ci è rimasto dell’epoca, e balleremo e canteremo tutto.
Ci sentiremo un po’ più giovani, e un forse un po’ scemi. Ma nemmeno tanto.
Sono passati 20 anni, e certi giorni non sappiamo che pesci prendere. E gli slogan ci convincono sempre di meno, e i politici non ne parliamo. Che male ci sarebbe se per una sera cantassimo insieme: Jovanotti for president?
Poi torniamo alla realtà, promesso.

Cfr: I wanna see, i wanna hear

Link: www.myspace.com/20forpresident

54 Responses to Carissimo Lorenzo c/o Jovanotti (lettera per il ventennale di For President)
  1. colas Rispondi

    Commosso, ricordo il carnevale del 89.
    Vestito da Jovanotti d’epoca.
    Lo firmo anche io.
    Anzi: Jovanotti il 17 maggio suonerà a Roma, probabilmente aggiungerà un’altra data.
    Ecco: sarebbe una figata se il secondo concerto (se si fa) fosse interamente dedicato a For President.
    Ora vado su Youtube a cercare filmati di 1,2,3 è finitaaaa

  2. vic Rispondi

    > E tutti pensavano che questo bastasse ad essere dei cretini.

    senza offesa, ma io lo penso ancora. Non riesco cioè, per quanti sforzi faccia, a rivalutare il personaggio (ho pure letto “Il grande boh”, che era una cagata pazzesca checché ne dicesse Nanda Pivano), e anche se qualche sporadica produzione degli ultimi anni mi riesce ascoltabile, il pregiudizio permane inossidabile.
    Non posso farci niente, sono scherzi della memoria: guardo Maurizio Costanzo e rivedo il suo “mea culpa” da piduista su GBR, sento Jovanotti e vengo travolto dall’estetica di Drive In, dalle risate finte col movimento del conato, dai segni concordanti che quello era l’inizio della fine, poi più niente mi ha sorpreso.

    A dire il vero mi sono sorpreso da solo, stamattina in autostrada a sentire dalla radio il verso “ghiaccio sulle cose” e farmi venire per qualche motivo un groppo in gola, salvo poi a ripensare alla “grande chiesa da che guevara a madre teresa” e stare col sospetto che per l’ennesima volta si tratti della solita macedonia dei più biechi ed orecchiabili luoghi comuni, ci stanno fregando, e ho spento.

    Non ce la faccio proprio: mi dispiace, ma non ce la faccio. Voi divertitevi, alla festa.

  3. robba Rispondi

    Firno anch’io. Questa lettera è troppo carina.

  4. orsodingo Rispondi

    x Vic? C’è ancora qualcuno che dipinge il Jovanotti d’annata come il male assoluto?
    No, dico, siamo il paese in cui i governi cadono perchè il ministo della giustizia si offende quando gli si fa notare che nominare primari non dovrebbe essere la sua attività principale.
    Drive-in senza valori? No, perchè il Bagaglino? Valeria Marini? L’italia sul due? L’isola dei Famosi? il Grande Fratello?
    Jovanotti for president

  5. fede Rispondi

    ci voleva coraggio a sentirlo eh? che quando arrivò ragazzo fortunato e tutte le ragazzine iniziarono a canticchiarla, quello è stato il mio momento di gloria. poter dire: perché, lo scoprite solo ora? :)

  6. Bisax Rispondi

    Leggo questa lettera e rimango inizialmente perplesso.
    Ma c’è proprio bisogno di una cosa così?
    Poi mi viene in mente che 20 anni fa ero un sedicenne, e mi ritrovo a canticchiare mentalmente, quindi mi alzo in piedi e comincio, lentamente, a battere le mani. Una, due, tre volte, poi sempre di più, sempre più forte, e anche quelli che erano seduti vicino a me cominciano ad applaudire e ad alzarsi…
    Sottoscrivo commosso.
    Stasera tornerò a casa in scooter canticchiando “sei come la mia moto, sei proprio come lei, andiamo a farci un giro, fossi in te io ci starei”. Spero di non stamparmi contro un palo.

  7. Silvio Rispondi

    A vedermi adesso in giacca e cravatta, chi lo direbbe?

    Ma anch’io aspettavo quei pomeriggi in tv quando saltava fuori questo frullatore vivente di energia, con la batteria allucinante e quel bassista occhialuto che lo sentivi che ci sapeva fare.

    E adesso che sono cresciuto, penso che senza quello che tutti allora frettolosamente definivano “deficiente” non avrei mai conosciuto i RUN DMC (e gli Aerosmith)o LLCoolJ, e poi un sacco di musica cubana e africana che entrava nei suoi pezzi mentre (anche lui) cresceva. Certe cose le raccontava lui e basta, al tempo (‘Gente della notte’ resta un’icona, e anche l’Hammond che l’accompagna).

    E adesso che me lo ritrovo sotto una cascata a cantare cose che, potendo, canterei anch’io, non dimentico che è lo stesso che saltava fuori dalla mia televisione e sbloccava le mie prime festine…

    Sottoscrivo.

  8. Zoostation Rispondi

    ho già firmato l’appello precedente…vuoi che non sottoscriva questo?

    Colas, però temo che se concerto deve essere, il luogo deputato possa essere uno solo: L’acquafan di Riccione….
    ciao,
    Zoost.

  9. gb Rispondi

    IO pure sotto scrivo tutto!

  10. miic Rispondi

    Commosso anch’io, anche se ero tra “i più grandi”. Vuol dire che al concerto potrò giusto canticchiare No Vasco No Vasco Io Non Ci Casco. In attesa che anche per noi facciano una bella puntata speciale di Mister Fantasy, con la partecipazione di quelli di RaiStereoNotte…

    (p.s.: Vic, non sei un moralista, sei un masochista. Credo che Il grande boh non l’abbia letto nemmeno Achille).

  11. BeBop Rispondi

    Non posso che sottoscrivere:
    sulle note di “gimme five” ho incoronato una delle mie più grandi figure di merda:
    estate, sardegna ed io che ballo come un cretino da solo sulle note della canzone di Jovanotti.
    D’improvviso mi trovo nel giardinetto fuori casa, continuo a muovermi come un forsennato e mi accorgo solo verso la fine che sono osservato dagli sguardi perplessi della mia vicina di casa e della sua amica…
    Ma ero giovane e spensierato, quindi un po’ rosso in viso ho salutato e son rientrato.
    Sottoscrivo
    Cero che sottoscrivo

  12. Monica Rispondi

    Sottoscrivo!!
    io lo amavo (essendo anche un bel figliolo nei suoi 22 anni)… ricordo gli appostamenti in Via Moscova, dove abitava, in Via Massena, sotto radio DeeJay, e addirittura fuori dal distretto Militare nel suo anno di naja (perchè l’ha fatta davvero, sappiatelo!!)
    Gli ho scattato centinaia di foto, c’era il fotografo del mio quartiere che si fregava le mani ogni volta che entravo nel suo negozio

  13. spad Rispondi

    Che figata gli stereo a doppia cassetta..

    Che se facevi la tua compilation per una compagna di classe (la più carina, la più cretina) dovevi pensarci molto bene prima, calcolare i tempi per non lasciare troppo vuoto alla fine, dividere gli stili tra lato A e lato B..
    E quasi sempre sbagliavi qualcosa e si doveva ricominciare da capo, per ore..

    Che palle gli stereo a doppia cassetta..

  14. Giovanni Fontana Rispondi

    Pedante come sono: ma non sarebbe più Jovanotti c/o Lorenzo Cherubini?

  15. Joseph Rispondi

    Alle elementari, mi prese la varicella. I miei mi spedirono dai nonni a milano, e io nonostante fossi in preda alla febbre, rimasi una sera sveglio fino “a tardi”..in tv c’era il concerto di ritorno dal militare di Jovanotti..

  16. Limo Rispondi

    Io vedo Jovanotti/Lorenzo come uno che mi ha accompagnato ed è cresciuto insieme a me: si è evoluto (certo che partiva abbastanza in basso, eh?) nella musica, nei testi, negli atteggiamenti.

    È stato perfetto: il casino quando avevo 12 anni; il rap quando ne avevo 16; il gigantismo terzomondista a 20; la l’impegno sociale (?) dopo i 25; la serenità e la riflessione ai 30.

    Grazie Lorenzo, la tua musica mi è sempre piaciuta e ho provato un grande piacere ad ascoltarla. Da Riccione a Città del Capo a Tortona. Un giro di note e di profumi intrigante e sempre stimolante.

  17. luko Rispondi

    oddio ricordo che io e una mia amica eravamo fuori Roma e abbiamo costretto i nostri genitori a tornare a casa presto per vedere il suo concerto in tv… che bei ricordi…
    Sottoscrivo anche io, ma voglio il chiodo rosso fuoco!!!

  18. Smeerch Rispondi

    Sottoscrivo in toto.
    Due piccoli appunti:
    1. Io non sono cresciuto. Ancora.
    2. un pezzettino di storia potrebbe essere contenuta nel libro “Yo! Brothers & Sisters. Siamo o no un bel movimento?” “Il grande boh” invece non è mai pervenuto.
    Vic, troppe ‘menate’, le tue. Quando si balla non si pensa.

  19. subcomandante Rispondi

    a me non è mai piaciuto, e ora il pezzo del video alla cascata me pare ‘na cagata.

    ne cantata ne rappata.

    ola subcomandante

  20. Babylon78 Rispondi

    Firmo anch’io!
    Bellissimo post, bellissima lettera!

  21. EmmeBi Rispondi

    Ovviamente sottoscrivo.
    In fondo a quel tempo fu l’unico a portare i Public Enemy in televisione.

  22. charlie68g Rispondi

    Non posso che sottoscrivere anche io.
    grazie a lui e al suo sito ho potuto conoscere gente come Ben Harper e le Zap mama.
    E’ un compagno di viaggio che è cresciuto insieme a me e col quale è bello ritrovarsi per festeggiare.
    partirei proprio da walking per arrivare fino a serenata rap, prometto che le canto tutte

  23. vic Rispondi

    Smeerch, mai ballato in vita mia.
    Suonato sì, tanto (dove per “suonare” si intende uno strumento, non i dischi), ballato mai.
    Carie, qualcuna.

  24. Ignax Rispondi

    ciao a tutti sono Ignazio, vi stupirò, ho solo 21 anni ma sono nato e cresciuto con Lorenzo il magnifico..
    quante cose vorrei dirgli se potessi incontrarlo… i miei avevano un bar nel mio piccolo paese in sardegna
    passava il classico senegalese con le musicassette,, mia madre un giorno nel ’91 comprò a quel ragazzo la musicassetta de “la mia moto” mia madre non sapeva neanche chi fosse jova e nemmeno io.. ero un lattante ma mi faceva ballare e cantare.da li a qualche anno ho inziato a scoprirlo.lo imitavo in tutto e per tutto..poi ho aquistato Jova for president ecc ecc.. ho tutta la discografia,anche i live, ho letto il grande boh!..stupendo.dovrebbe essere un testo scolastico.. il 4 agosto 2005 ha fatto un concerto nel piazzale di una miniera vicino al mio paese.io c’ero.il suo primo concerto al quale dovevo esserci per forza.naturalmente piazzato nella transenna con tanto di cappellino originale del 90 con scritto Jovanotti,però era piccoloe lo sventolavo…durante il concerto mentre cantava il mio nome è mai più è sceso e solo a me tra le 10000 persone ha fatto cantare assieme a lui.io stavo morendo.un sogno che non ho ancora realizzato,devo ancora ringraziarlo per questo,ancora adesso che srivo mi viene la pelle d’oca.. anch’io canto e faccio serate ma credeteci per me è troppo difficile fare i suoi pezzi,vorrei divulgare la sua parola ma c’è troppa ignoranza in giro e no capirebbero.. gli unici che faccio sono “ragazzo fortunato” e “gente della notte”a fine serata perchè mi rispecchio perfettamente. io proporrei a Lorenzo di fare un bel tour misto da jova for president a oggi. dovrebbe fare una tappa in ogmi regione.. farebbe del bene a tutta l’italia che di questi tempi sta andando a rotoli.. e anche i pottenti dovrebbero ascoltarlo per imparare e migliorare… complimenti akille.. perchè non fai in modo da inserire anche qualche foto?…MI FIDO DI TE !!!!…Ignax

  25. Roso "rhythm" Rispondi

    giravo tra gli Space e ho incontrato questa bella iniziativa …

    per me Lorenzo era e rimane il JovanoTTi
    quello con le due “T” evidenziate sulla copertina …
    quei testi, quei suoni, all’interno della mia prima musicassetta,
    il pomeriggio dopo scuola mi facevano
    sognare, gasare, ballare …
    non mi interessavano i puffi (senza nulla togliere a qui folletti blu).

    il JovanoTTi quello con il cappellino rosso con la scritta “Boy”
    per me è stata come una visione mistica …
    avevo solo 8 anni, mi piaceva pensare che su “la mia moto”
    eravamo seduti io e la mia compagna delle elementari più bella …
    e come facevamo gli scemi a strimpellare in classe “il capo della banda” …

    c’è stato un momento che il sound degli articolo31
    mi piaceva un sacco, ma poi hanno cambiato stile
    e ho smesso di seguirli come prima, invece Jova
    nonostante la sua evoluzione trova sempre,
    secondo il mio parere, il modo, lo stile, i testi, i suoni,
    per farti vivere in prima persona
    ogni evento della vita, della natura … e darti coraggio …

    sarà pur banale
    ma Lorenzo Per Me è stato e lo sarà sempre
    il mio punto di riferimento!
    da quando ho compiuto i 18 anni ho avuto occasione
    di incontrarlo diverse volte, fino a parlarci
    e passare a trovarlo nello studio a Milano
    dove stava lavorando al suo ultimo disco “safari”
    è una persona semplicissima con una grande carica …

    credo che se non fosse per lui
    non avrei ora tutta questa passione per la musica …
    (scusate per la mia spudorata dichiarazione d’Amore)

    Rosolino (“rhythm” forum soleluna)

  26. Simone Rispondi

    Jovanotti For President!!!!!!!!
    andrei a tutti i suoi concerti, qualunque canzone cantasse…ci sono sempre stato e ho sempre sentito dentro che a quel concerto avevo capito che la vita è bella….come dice la sua nuova canzone “antidolorificomagnifico”…Lorenzo è un artista, e io che lo seguo parola per parola, canzone per canzone, interviste e video, velo posso davvero assicurare…nn capisco come si possa criticare un personaggio che nn fa altro che dare energia, buoni ideali e regala tantissimi spunti di riflessione…e ha sempre un nuovo ritmo da offrirci!
    Cmq venendo a noi, vogliamo regalarci un concerto di solo JOVANOTTI (senza il Lorenzo)??? FACCIAMOLO! ricordiamo, riviviamo, ritroviamo,riballiamo le canzoni che ci hanno fatto saltare e gridare e perche no, ci hanno fatto rimorkiare tante volte…jovanoTTi e GinoLatino ancora insieme….DAI!!!
    FIRMO – S1mo 85…………….

  27. Andrea Rispondi

    Avevo 13 anni,quella e’ stata la scintilla che mi ha acceso…e ancora brucia!!!sottoscrivo in pieno…when i make the mix i’m incredible

  28. Lillaforever Rispondi

    Confermo assolutamente quanto detto sull’altro messaggio… Lore ti prego fallo!!! Ma no solo a Roma!!! Almeno sapremo chi votare: Jovanotti for President!!!!!

    ps: avevo gli anni di tua figlia quando cantavo a squarciagola “sei come la mia moto sei proprio come lei…!!!”

  29. [...] Il sito ufficiale di Jovanotti ha “scoperto”il MySpace aperto per il ventennale di Jovanotti... akille.net/?p=1307
  30. katia Rispondi

    Sottoscrivo tutto…
    già a 8 anni lo amavo.. e non ho mai smesso!!!
    Quanto ho scassato a mio padre per regalarmi quella bellissima cassetta che andava avanti e indietro tutto il giorno.. sei come la mia motoooo…

    spettacolo.. magari un concerto così…

    ;O)

  31. LisaNapoli Rispondi

    Che bello sarebbe se davvero potremmo assistere ad un concerto così!
    Anch’io come tutti voi sono cresciuta con Jovanotti nelle orecchie e nel cuore. Avevo 10 anni quando l’ho ascoltato la prima volta,tutti mi dicevano che era un ragazzotto stupido ed anche stonato, ma io lo adoravo! Sono cresciuta con la sua musica e le sue parole, siamo maturati tutti insieme e sarebbe davvero bello festeggiare questa specie di compleanno tutti insieme!!
    Dai Jova facciamoci questo regalo!

  32. Paolo Rispondi

    aki ma a proporre jovanotti for president ora non c’è il rischio che poi qualcuno lo cerchi nelle liste delle Politiche di aprile?

  33. DMJ Rispondi

    SOTTOSCRIVO PIU’ CHE MAI!
    Grande Jova, sei sempre stato un concentrato di energia, di pensieri positivi e sei una persona onesta e generosa.
    Facile criticarlo quando lo si conosce in maniera superficiale. Ha sempre professato valori positivi e questo già potrebbe bastare confrontato alla piega che sta prendendo l’umanità. Inoltre La sua musica di allora era vera innovazione e grazie a lui abbiamo potuto conoscere il rap americano, che ora purtroppo anch’esso non esiste più.
    Quindi altro che stupidità, ben vengano icone positive come lui per i nostri figli!
    E chi non lo gradisce può in tutta tranquillità astenersi dall’ascoltarlo/leggerlo/guardarlo, evitando di pontificare su chi lo apprezza ;-)
    Pace a tutti… ci si vede al concerto.

    Yo, brothers and sisters!!!
    Vai Akille!

  34. chiccanni Rispondi

    Ciao!Io ci sono nata con jovanotti, io faccio parte della generazione del 1989 e sicuramente una tra le cose che mi sono persa è l’uscita di “jovanotti for president”. Nel filmino della mia nascita però ci sono quelle song a fare da sottofondo a una bimba che sorride vedendo la sorella che balla storcendo le parole a voce alta. Vorrei precisare che mia sorella aveva 4 anni e quell’anno con uno zio matto si presento al concerto di lorenzo al “tendastrisce” se non sbaglio. Quella stessa sorella 4 anni dopo ha portato me al live di lorenzo al a quello che ora è il “palalottomatica”. Mi ricordo ancora che mi sono addormentaata e che a svegliarmi è stato il tremore provocato dalla gente che saltava “con i piedi… e con le mani”. Non ho mai perso un concerto di Jova a Roma… Quel concerto mi manca, quel Jova mi manca quindi:sottoscrivo!!!

  35. nicola Rispondi

    da qualche parte devo avere la felpa arancione ……..E qui la festa?……..

  36. DMJ Rispondi

    …e io i boxer stelle e strisce! :-) )

  37. Alessandro Nardone Rispondi

    Sottoscrivo, in tutto e per tutto!

  38. sergio Rispondi

    e che faccia la base musicale con la bocca, come sa fare solo lui!!!! yo

  39. francesca Rispondi

    Se dobbiamo parlare di jovanotti non finiremmo mai di scrivere una cosa ke amo di lui e ke riesce ad toccare il cuore dei ragazzi..riesce a far capire cosa significa l’amore l’amicizia quanto vale.. io la prima volta ke ho ascoltato una sua canzone è stata quando è uscito il cd buon sangue…MI FIDO DI TE…io personalmente con questa canzone…”mi fido di te!!”..sono riuscita ad esprimere i miei veri senti ad una mia amica molto speciale ke secondo me tutti invidierebbero,una cosa ti voglio dire JOVA GRAZIE!!!..GRAZIE X TUTTO QUELLO KE FAI X NOI! NOI STUDENTI NOI GENITORI…grazie di darci la forza di andare a vanti..sei unico al mondo..sei riuscito anche a convincere mia madre ke ama un tuo caro amico..:D Biagio Antonacci..sei un idolo..ciao un bacione grande grande..ciaooo idoloooo…tvtttttt..b!!!!…

  40. Paolo Rispondi

    Da 20 anni sei per me una traccia di vita…!!!!
    per una sera spacchiamoci le orecchie!!!!

  41. lorenzo Rispondi

    jovanotti x me è un poeta contemporaneo ke fa rap e nei momenti + difficili sento le sue caznoni x ritornare al settimo cielo.è un’artsta unico nel suo genere xkè è l’unico ke nelle sue canzoni ti mette in guardia del futuro ke ci aspetta e ti fa capire quanto è brutta la realtà attuale e ti comunica esplicitamente ke x andare avanti devi usare tre armi:il cuore,il cervello e il rap.
    by:lorenzo

  42. veronica Rispondi

    Sottoscrivo anch’io!
    Io Jova l’ho sempre ascoltato… ogni sua canzone fa parte della colonna sonora della mia vita!
    I primi dischi (come tutti gli altri) sono fantastici e riescono a darti la carica anche ora a distanza di tempo, e anni…
    il grande boh: troppo bello per chi ama viaggiare.
    purtroppo c’e’ ancora gente che continua a dire che fa cagare, ma chi se ne frega!!!!!
    W Lorenzo
    W jovanotti
    W Gino Latino!

  43. giac Rispondi

    ciaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!?????????

  44. Dada Rispondi

    Io vent’anni fa nemmeno ero nata. Ma dal 12 novembre 1898 ad oggi (e spero ancora per molto tempo)Jovanotti e la sua musica mi hanno aiutata a vivere… Assolutamente: sottoscrivo. E attendo ansiosa aggiornamenti… Un caro saluto a tutti. *Peace*

  45. Dada Rispondi

    ODDIO, HO SCRITTO 1898! CHE ERRORE!!! :) AH AH AH, MILLENOVECENTOTTANTANOVE! 1 9 8 9 !!! …Perdonatemi davvero. :) )) hi hi…..

  46. anna Rispondi

    grandissimo jova!!una scoperta!!!ieri sn stt al suo concerto!!!ke dire??mi sn divertita un mondo!!!una boccara d ottimismo x affrontare la vita!!conosco jovanotti for president!!un bigietto da visita di un ragazzo ke critcato da ttt è arr a festegg 20 anni di carriera!!ho 17 anni ne vorrei avere 37 sol x poter dire d aver vissuto qgl anni!!!!!!!!

  47. fabri72 Rispondi

    ho 36 e ho trasmesso la stessa passione a mia figlia che di anni ne ha 6.siamo stati al suo concerto èstato bello vedere mia figlia emozionarsi. sei grande lorenzo il magnifico.

  48. DIMO Rispondi

    A parte i soliti “stupidini” che identificano l’esistenza solo come un solido ideale non epicureo che assurge all’onnipotenza del prorio ego … SOTTOSCRIVO … i primi album erano d un dj fenomeno che faceva divertire con gli ideali 70′s d’amore pace libertà festa ecc (traducete i testi della disco music e vedrete che non sono diversi … xò quelli sono fighi?) … poi pian pianino è cresciuto come tutti noi … ovviamente c’è sempre chi è nato vecchio non perhè non gli piaccia Lorenzo (che è + che lecito) ma xkè deve necessariamente spalar merda sugli altri x dire che lui era ed è figo … ma va caagar!!!

  49. DAniele Rispondi

    JOvanotti For President, mio primo disco comprato, insieme a BAd, Michael Jackson. CHe nostalgia ragazzi

  50. Fonzi Rispondi

    Ventanni fa avevo solo 4 anni, mi ricordo che mi piaceva un casino quel pazzo in tv e alle radio che si agitava, ballava e mi faceva divertire con il suo ritmo e le sue canzoni travolgenti. Alla festa organizzata alla scuola di mio fratello, di 9 anni, mi ricordo che misi tutti in circolo, mi girai il berrettino e iniziai a scatenarmi come jova alla tv sulle note delle sue canzoni!!!Ragazzi che bello…per pochi minuti mi sentivo anch’io Jovanotti…E’ mitico, e sottoscrivo anch’io! Forza Loré che ci sono le elezioni in USA, perchè non ci provi, vai cosìììì!!!!!!! tanto lo slogan ce l’hai da vent’anni “JOVANOTTI FOR PRESIDENT”

  51. HARE MC Rispondi

    …A LEGGERE QUESTA LETTERA TI VIENE UN COLPO AL CUORE…
    SE SOLO PER UN ATTIMO RIVEDESSI “GINO LATINO”
    SAREI L’UOMO PIU’ FELICE DELLA TERRA, …MAGARI…
    QUESTA INIZIATIVA E UNA FIGATA!!!!
    MOLTO YO!!! FUNKY.

  52. [...] All’inizio del 2008, ho lanciato da questo blog un’idea. Un po’ futile e cazzona, ma l... akille.net/2008/11/24/ammettere-i-propri-fallimenti
  53. giovanni/gastone Rispondi

    approvo..firmo e controfirmo!! dai lorenzo…
    era l’88 prima vacanza studio in inghilterra..
    spopolavi e noi italiani al tuo ritmo..si prendeva i “five” dalle svedesi !! ahahah
    un abbraccio

  54. Ivan79 Rispondi

    Go Jovanotti Go,grazie per averci fatto crescere insieme alla tua musica sei e sarai sempre For President……………….

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>