Radioappunti (1-4)

1
Uno dei grandi dilemmi della vita è: su che stazione punto la radiosveglia? Dipende molto dai gusti, ma anche dall’orario. Per quanto riguarda la prima cosa, in questo periodo storico trovo buona ma non esaltante l’offerta delle private, e sto ripiegando su RadioRai, anche se svegliarsi subito con le notizie di questi tempi può non essere il massimo. Qui però è una questione di orari. Se avete la fortuna di svegliarvi alle 8:00 vi invidio, perchè Il ruggito del coniglio è la cosa migliore che vi possa capitare. Io in certe mattine devo fissare l’allarme alle 7:00, e da questo punto di vista il ritorno di Fiorello è una mano santa. Ma in diverse occasioni posso dormire fino alle 7:30, e non so cosa scegliere. Si accettano consigli.

2
Lo dico da ex lettore del mitico (e introvabile) RadioMania: il sogno di avere una rivista che informasse sul mondo delle radio, degli speaker e compagnia bella, si è sempre infranto contro la dura realtà. Ma ora c’è internet, che è il paradiso delle nicchie, e quindi è possibile vedere nascere siti che si occupano esclusivamente di questo settore. Negli ultimi mesi è successo con I Love radio e con GiornaleRadio. Auguri.

3
Dopo Luca De Gennaro (e tralasciando Massimo Cotto alla mattina), RadioCapital propone anche Mixo, proseguendo nell’opera di rilancio di alcune delle voci che rappresentavano il punto di riferimento per gli appassionati della musica non di massa nelle notti di RadioRai. Io all’epoca ero un invasato di generi untz untz e me li filavo fino ad un certo punto. Però la serata di Capital a questo punto merita.
4
Come anticipato da Ringo nei commenti di questo blog (ehi, fa molto figo dire così!) in effetti Virgin radio non è più una radio solo musica senza parole. Spunta qualche programmino qua e là, è ancora poca roba, ma vedremo. Io continuo a preferire le radio con i conduttori, ma sono gusti miei.
Invece bisogna dargli atto che su internet, tra podcast, magazine e webradio, stanno investendo. Forza e coraggio

10 Responses to Radioappunti (1-4)
  1. laPitta Rispondi

    io sono tra i fortunati che si sveglia con il ruggito del coniglio. perché no fiorello anche se è già iniziato da mezz’ora? mica sarai sveglio dal primo minuto? io certe volte mi accorgo che si è accesa la radiosveglia quando parla già da un quarto d’ora :-) ))

  2. Rob Rispondi

    Io ascolto la radio quando lavoro e non è bello scoppiare a ridere in ufficio e poi le parole mi deconcentrano. Quindi il Ruggito lo tengo per altri momenti e mi “sintonizzo” sull’eccellente webcast di Virgin Rock Extreme. Complimenti alla nuova nata (e un grazie perenne ai “vecchi” Presta e Dose).

  3. Antonio Rispondi

    Io che devo essere in piedi per le sette vado di Radio24, temo di non poterti essere utile.
    N

  4. charlie68g Rispondi

    Io purtroppo mi devo svegliare alle sei e qualunque stazione radio è comunque una pugnalata al cuore, però volevo farti i complimenti per questo post perchè lo trovo molto bello e utile e mi ha fatto tornare in mente vecchie riviste che non vedo più da tempo tipo Hey Rock e la più sconosciuta animal comic (fecero solo 8 numeri e poi fallirono, ma io li ho tutti)
    Appena riesco vedrò di andarmi a leggere qualcosa sul web, per ora ti auguro buona giornata
    ciao

  5. la gentildonna Rispondi

    il coniglio ruggente mi salva la vita: l’unica alternativa a mia disposizione è radio vaticana (ebbene sì, cari speakers intunicati, non siete riusciti a sconfiggerli tutti, in quel del flaminio!). spero che dopo questa rivelazione non parta una battuta di caccia di lanzichenecchi.

  6. barnabo Rispondi

    l’unica controindicazione del ruggito del coniglio è che poi non esci più di casa per non dover interrompere l’ascolto.
    io che lo sento in macchina la mattina passo buoni dieci minuti fermo nel parcheggio ad aspettare la pubblicità :-)

  7. gb Rispondi

    Dalle 7.30 alle 8.30 (in replica dalle 9 alle 10) c’è “Stampa e regime” la rassegna stampa di radio radicale condotta da M. Bordin, io credo che sia fantastica, però niente musica, ma che parole…
    Ciao ciao, gb

  8. akiro Rispondi

    io piuttosto che sentire fiorello al mattino punterei la sveglia alle 6:00…

    cmq io ce l’ho su deejay, tanto come mi sveglio la spengo al volo.

  9. SuperBimba Rispondi

    blogrollo in ritardo. solo per dire che io sono la radiosveglia, e potevi inserire anche me nelle opzioni, ecco:(

  10. Achille Rispondi

    Cara, ecco, ne approfitto per dirti una cosa: lo sai che nella mia zona di Roma la tua radio praticamente non si prende? Puoi salire su a controllare l’antenna?

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>