La canzone più triste

“No, non è niente, è stata una magnifica serata”

Non so come si usa tra i blogger di oggi, ma questo articolo di Luca Sofri su “la canzone più triste di tutti i tempi” potrebbe facilmente diventare uno di quei cosi che si chiamano “meme”.
Infatti si tratta di un argomento talmente classico (i bravi presentatori di una volta avrebbero detto “un evergreen”) che non riesco nemmeno a ricordare con sicurezza se ne ho già parlato su questo blog, o sul blog di qualcun altro.
Di sicuro è uno di quegli argomenti sui quali ho la risposta pronta, quindi perchè non iniziare?
Per me “la canzone più triste di tutti i tempi” è Ed io tra di voi di Charles Aznavour.
Non è legata ad alcuna esperienza personale, non mi sono mai trovato nella situazione descritta dal testo e non ricordo nemmeno quando l’ho ascoltata per la prima volta.
So solo che mi provoca una pena infinita tanto da diventare affascinante.
Soprattutto quel parlato finale.

47 Responses to La canzone più triste
  1. Domiziano Galia Rispondi

    Ci pensavo giusto pochi giorni fa, ma operando una distinzione tra tristezze d’amore e tristezze esistenzialiste. Alla Street Spirit, per intendersi.

  2. Smeerch Rispondi

    C’è da pensarci su un bel po’.

  3. zuck Rispondi

    Io ho l’album più triste di tutti i tempi, Berlin di Lou Reed:
    dal sito allmusic.com:
    And while Reed had often been accused of focusing on the dark side of life, he and Ezrin approached Berlin as their opportunity to make The Most Depressing Album of All.

  4. ink Rispondi

    Le prime due che mi vengono in mente sono Roads dei Portishead e Famous Blue Raincoat di Leonard Cohen. Ma più continuo a pensrci più me ne vengono in mente. Col disco è un po’ meno difficile, ma solo perchè sono quantitativamente di meno. Meglio non pensarci.
    [anche per te Estate allegrona, vedo]

  5. b.georg Rispondi

    è sufficiente considerare il repertorio di mia martini. si piazza ai primi 10 posti, in scioltezza

  6. alexmeia Rispondi

    Davvero, è una canzone tristissima. Mi viene in mente anche Aria Di Neve, di Sergio Endrigo, una canzone meravigliosa. E poi, vabbe’, ce ne sono così tante di canzoni che si può davvero iniziare questo “meme”, come dici te.
    Però un meme che avrei sempre voluto fare, e che sicuramente è già stato fatto e non me ne sono accorto, è quello sulla canzone più brutta di tutti i tempi. Io probabilmente metterei al primo posto “San Martino” cantata da Fiorello. L’orrore.

  7. la gentildonna Rispondi

    Così al volo mi viene in mente Mi sono innamorato di te di Tenco. Non so se potrebbe essere la più triste, ma per me è sicuramente degna della top ten.

  8. SuperBimba Rispondi

    boh, voglio citarne una che sicuramente non si ricorda nessuno, però io ero piccolina piccolina, non capivo bene il testo eppure avevo netta la sensazione che ci fosse sotto qualcosa di veramente triste. da riascoltare, “La rossa” di Milva, scritta da Enzo Jannacci, 1980.
    (poi io per aiutare a far scendere la lacrimuccia quando ce l’ho ho in bilico sulle ciglia ascolto “Victims” dei Culture club, ma è una faccenda diversa)

  9. giò Rispondi

    Non sono sicuro di aver capito bene che intendi per triste.
    Facciamo che voglio capirlo come un BEL pezzo ma triste, gonfio d’angoscia, cupo.
    In questo senso voto senza esitazione:
    My Dying Bride – From Darkest Skies

    Ciao caro, mi raccomando prepara il fazzoletto.

  10. Rosario Rispondi

    Dico la mia: Ti Ricordi Quei Giorni, ma, soprattutto, Canzone Della Triste Rinuncia.
    Ma quanto era triste Guccini in quel periodo?

  11. fiordiblog Rispondi

    Mi delurko per segnalare Nick Cave, “The Carny”: un posticino in top 20 secondo me lo merita. Ciao!

  12. paoladl Rispondi

    sabato stelle di vecchioni

  13. Alberto Rispondi

    Facile. La canzone più triste di tutti i tempi è “Quando la morte avrà” di Claudio Lolli. Certo, in questo caso, la sfida è trovare una canzone allegra di Lolli, ma è un’altra storia.

  14. pier! Rispondi

    Secondo me Piero Ciampi ne ha almeno un paio da piazzare tra cui c’è Il Vino.

  15. alexmeia Rispondi

    pier! mi ha fatto ricordare che forse la canzone più triste per me è “Tu no” di Piero Ciampi.

  16. davide-k Rispondi

    Reality – Soundtrack di Il tempo delle mele

  17. charlie68g Rispondi

    Rimango fedele a Prince, con “Sometimes it’s snow in april”

  18. Lollodj Rispondi

    Beh ce ne sono parecchie… mi vengono in mente La canzone dell’amore perduto di De Andrè. O delle cose di Tenco. O Interi album dei Massive Attack. E che io le canzoni troppo tristi proprio non le sopporto…

  19. Emanuela Rispondi

    Luci a San Siro…

  20. effebi Rispondi

    eleanor rigby dei beatles.
    è sola, raccoglie il riso lanciato a un matrimonio, mentre padre mckenzie scrive un sermone che nessuno sentirà e, in una notte solitaria, è lì che rammenda i calzini. poi eleanor rigby muore e, come era sola in vita, è sola ora che nessuno è venuto a vegliarla. c’è giusto padre mckenzie che si pulisce le mani vicino alla tomba dopo averla sepolta.
    sigh sigh

  21. [...] cosa: una specie di Gran Premio della tristezza in forma di canzonetta. Poi ci è messo anche Akille e i... discanto.wordpress.com/2008/07/11/canta-che-non-ti-passa
  22. Zoost. Rispondi

    Damien Rice – the blower’s daughter.
    Bellissima eh, davvero bella.
    ma non conosco niente di più triste…
    se poi la mettiamo sulla scena del film di Moretti….

  23. Zoost. Rispondi

    dimenticavo:
    anche l’inno di Forza Italia mi mette addosso una tristezza….
    Ma probabilmente è un mio problema..

  24. Emanuela Rispondi

    Condivido e sottoscrivo,Zoost. Ci metterei l’opera omnia, che trovo splendida, ma mi porta una sfiga…

  25. robba Rispondi

    Da piccola mia madre me la cantava per farmi dormire e da allora ho solo incubi: “Questa di Marinella è la storia vera che scivolò nel fiume a primavera ma il vento che la vide così bella dal fiume la portò sopra a una stella…”.

  26. Emanuela Rispondi

    Parlavo dell’irlandese, non di FI, ovviamente

  27. Achille Rispondi

    @Emanuela: secondo alcuni comunisti ancora presenti sul territorio anche l’opera omnia di Forza Italia porta sfiga.
    Ma sono malati, lo sanno tutti.

    @Robba: da bambino (ma non me la cantavano i miei) mi è capitato di sentire Il testamento di DeAndrè. Quel pezzo che fa “questo ricordo non vi consoli, quando si muore si muore soli” mi si è conficcato dentro, rovinandomi l’infanzia (meno male che c’era Goldrake, e Jeeg, e Lupin, e Paul e Nina, e Sampei, e Daltanius…)

  28. [...] per Exit Music (for a film) dei Radiohead, Mantellini si strugge per Giampiero Alloisio e Achille singhi... thepetunias.it/blog/?p=2296
  29. [...] per Exit Music (for a film) dei Radiohead, Mantellini si strugge per Giampiero Alloisio e Achille singhi... macchianera.net/2008/07/11/anch%e2%80%99io-la-canzone-triste-anch%e2%80%99io-anch%e2%80%99io
  30. andrea Rispondi

    Johnny cash, I see a darkness

  31. Ginnysara Rispondi

    Verranno a chiederti del nostro amore.
    Fabrizio De André.

  32. luko Rispondi

    Per me la canzone più triste di tutti i tempi è “Philadelphia” di Neil Young, tra l’altro colonna sonora del film omonimo con Tom Hanks

  33. [...] achille arrivo a questo post di luca sofri e rimango [...] ... esclusoilcane.com/2008/07/13/starete-scherzando
  34. Monty Rispondi

    Cammina Cammina – Pino Daniele

  35. [...] prima che io usi quella parola lì), e poi Massimo Mantellini, Wallynius, Antonio Dini, Akille, Vittorio... macchianera.net/2008/07/20/per-questo-canto-una-canzone-triste-triste-triste
  36. [...] per Vanity Fair che ha dato origine al tutto), e poi Massimo Mantellini, Wallynius, Antonio Dini, Akille... scatolecinesi.blog.rai.it/2008/07/21/canzoni-tristi-vota-la-tua
  37. viviana Rispondi

    la canzone più triste:
    OVUNQUE PROTEGGI – VINICIO CAPOSSELA

  38. Auro Rispondi

    “Preghiera in gennaio” di Fabrizio De André, “Angela” di Luigi Tenco, “Single” degli Everything but the girl

  39. elizac Rispondi

    fragile della Mannoia!

  40. rosario61fo Rispondi

    il vecchio del carrozzone, canzone di f.simone, poco conosciuta è molto bella e assai triste

  41. Jo Constantine Rispondi

    Preghiera in gennaio e Un malato di cuore, entrambe di De Andrè. Commozione pura.

  42. andrea Rispondi

    Senz’altro Cyrcus dei King Krimson…

  43. cleomboto Rispondi

    una più triste in assoluto non esiste, neanche a livello personale, moltissime esperienze diverse possono essere per noi tristissime, poi un secondo dopo sopraggiunge un’impressione, un’esperienza un ricordo che le batte tutti.
    penso che fra le più terribili per la mia felicità siano:
    -la canzoni di stanze di vita ordinaria di guccini e, soprattutto, la canzone della vita quotidiana: ti fa pensare a quanto perdiamo nel niente la nostra vita fra miraggi, lavoro e doveri; senza che appaia alcuna via di uscita;
    -la pianura dei sette fratelli dei modena city ramblers; soprattutto immedesimandosi col padre dei fratelli cervi per un attimo;
    -violeta parra: “gracias a la vida”, pur essendo un inno alla vita, pensando al carcere ed al suicidio che seguirà…
    -sul ponte di perati inserito da pasolini in “salò”.

  44. gi Rispondi

    Per me il top viene raggiunto dai francesi in gruppo. Tra tutte La canzone dei vecchi amanti, ve la suggerisco in italiano cantata da Battiato, perchè se l’ascoltate in lingua originale sono esente da ogni responsabilità per possibili tentativi suicidari.
    E poi Dans 150 ans di Raphael. Buon ascolto

  45. Andrea Pasotti Rispondi

    La canzone più triste di tutti i tempi è “Morire di leva” di Claudio Lolli.
    Ma proprio senza confronto con nessun’altra.
    Nessuna le va nemmeno vicino.

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>