Dial up, blog down

Questo post serve solo per dirvi che è cominciato un periodo in cui ci sarò e non ci sarò (ma più non ci sarò) e quindi anche il blog ne risentirà.

Prevedo che sarete in grado di sopravvivere, confortato in questa mia impressione da un approfondito studio, portato avanti in parallelo dall’Università di Punta Raisi e dall’Istituto Superiore Tecnologico di Beverly Hills, in cui studiosi ed esperti di tecnologia, comunicazione e psicologia sociale, dopo due anni di test e prove con gruppi di volontari, sono arrivati a stabilire (pur non riuscendo ancora a comprenderne bene i motivi) che la gente è meno attratta da internet durante i fine settimana e nel mese di agosto. Vai a capire.

Statemi bene, ci si risente a sprazzi.

7 Responses to Dial up, blog down
  1. Tengi Rispondi

    e buone vacanze, và.
    (sono al lavoro, non mi viene nulla di spiritoso)

  2. stefigno Rispondi

    Divertiti Akì, se ri-leggemo :)

  3. betulla Rispondi

    sarà mica perchè la maggior parte di loro usa internet dall’ufficio??

  4. Gian carlo Rispondi

    Ma come?
    Tutti questi Iphone, chiavette tutt’intorno a te ed i puffi della TIM in spiaggia a che servono?
    Buone vacanze, io dall’ufficio continuerò ancora a ceercarvi.

  5. Rhadamanth Rispondi

    Bisognerebbe capire da cos’altro è attratta. ;-)

  6. fede Rispondi

    sporco lavativo.

  7. Renato Pigliacampo Rispondi

    … Veramente non soffrirò l’astinenza. Più te la prenderai con calma tanto più i tuoi afecinados si masturberanno traquillamente, cosicché scopriranno che farsela da sé è meglio…

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>