Posta senza tetta

Una delle prime cose che ho visto in questo 2009 è uno spot di Save the children dedicato ai rischi del diffondere proprie foto on line. Mi ha fatto un po’ impressione, perché le organizzazioni umanitarie uno se le immagina sempre intente a lottare contro qualche tragedia in qualche posto lontanissimo, e non ad occuparsi di cose che invadono la nostra quotidianità. In rete quello spot non l’ho trovato, c’è invece questa versione a cartoni animati che comunque trovo altrettanto angosciante. Verrebbe voglia di fare la solita levata di scudi contro chi demonizza il web. Ma in realtà, se veramente c’è qualcuno che ha bisogno di sentirsi dire cose apparentemente ovvie per chi bazzica più intensamente internet (e l’impressione è che qualcuno ci sia) è bene che ci sia anche chi queste cose le dice.

Sicurinrete.it

12 Responses to Posta senza tetta
  1. daniela_elle Rispondi

    sarà eh però resto convinta che di queste cose non ce ne sia bisogno. Ai quaglioni che usano internet gli si dovrebbe insegnare il buon senso, inculcarlo come una medicina sana e di questi spot tristerrimi e un tantinello propagandistici non ne avrenmmo bisogno, ne riconosco le buone intenzioni, ma mi irrita uguale.

  2. Asended Rispondi

    Eppure, secondo me sia questo spot che l’altro di cui parli sono proprio molto lontani dalla demonizzazione. Anzi, forse “posta con la testa” è uno slogan che servirebbe anche a molti blogger “maturi”. Non credi?

    Ciao.

    P.s. solo ora mi sono reso conto che spot è anagramma si post. Strana la vita.

  3. acutifortori Rispondi

    Quello televisivo (che passa su la7 tanto per intendersi e tanto per essere sicuro di non essere l’unico che guarda la7) non mi sembra male (forse perchè, scusa la parola, più casto). L’ovvio non è mai ovvio per tutti.

  4. xlthlx Rispondi

    Sinceramente non lo trovo angosciante, anzi. Direi che spiega bene quello che succede.
    E bisogno ce n’è anche fra i più esperti, e si, il messaggio (posta con la testa) è azzeccatissimo.
    Il sito peraltro è fatto molto bene, i consigli sono moderati e ben fatti. Si vede che è fatto per ragazzi, e c’è poco da fare: il buon senso non gli può venire dai genitori, che il web non lo conoscono proprio. E no, il buon senso comune non è sufficiente.

  5. Smeerch Rispondi

    Grazie signor de cildren mi ai aperto li occhi o visto la pubblicita dora in poi nn mettero piu su internet le mie foto nude.

  6. fdl Rispondi

    acc,
    ma adesso che lo spot ti ha messo sull’avviso vuol dire che non posterai più tue foto appena sveglio in déshabillé?!? disdetta… ;-)

  7. Achille Rispondi

    Fdl, dopo averti visto discettare del libro porno di Madonna su Mtv ho deciso che puoi fare anche specifiche richieste per foto a tema. :)

  8. laPitta Rispondi

    dicevi questo?
    l’ha postato in una discussione su anobii, prima di natale e prima ancora che lo vedessi in tivù, una persona con la quale stavo discutendo sull’opportunità o meno di pubblicare su flickr le foto dell’incontro del nostro gruppo. io continuo a sostenere che non vedo dov’è il problema :-)

  9. Achille Rispondi

    LaPitta, esatto, è quello.

  10. andrea puolain Rispondi

    ma i genitori dove sono?cioè mi sembra elementare che dovrebbero essere loro a spiegare certe cose, o forse certe cose le danno per certe pure loro, e quindi in questo caso ben vengano queste iniziarive, no?

  11. Emanuela Rispondi

    lo so è brutto.. ma purtroppo tanti colleghi, amici, famigliari hanno le tue foto ed è impossibile vietare che si diffondano tramite blog.

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>