Ari-ari-ari-Sa

Se il successo di una canzone si può valutare dalle cover, dalle parodie, dalle citazioni e dalle imitazioni, forse è il caso di fare i complimenti ad Arisa.

Fatalità (Sincerità rifatta dai Gem Boy)


 

Sincerità (cover di Andrea Di Marco per la Gialappa’s Band)

L’imitazione di Arisa a Scorie.

Silvio Pascià (parodia di Sincerità, parole di Gramellini, canta Marco Travaglio)

Grazie a Maxime scopro anche l’esistenza di Liquidità, cover dei santi subito Fratelli Sberlicchio.

10 Responses to Ari-ari-ari-Sa
  1. Maxime Rispondi

    C’è anche Liquidità dei Fratelli Sberlicchio… ;)

  2. Silvestro Rispondi

    Travaglio la poteva evitare ‘stà cover

  3. adrix Rispondi

    E nessuna delle parodie è divertente: Arisa è una “caratterista”, un’interprete-personaggio monolitico (gli occhiali-da-cessa, bella mossa nel momento in cui l’art director glieli cambierà tutti faranno OOOOOHHHH), facile da imitare ma bidimensionale, piattissimo.

  4. Smeerch Rispondi

    Faccio presente che, pur sapendo dell’esistenza del primo video succitato, mi sono riservato di guardarlo sinché non è stato pubblicato (segnalato) su questo blog.

    P.S. 1: i Gem Boy stanno pian piano acquisendo dignità. O sbaglio?
    P.S. 2: ma Travaglio non si vergogna mai? Ma proprio mai mai mai? :)

  5. signora maria Rispondi

    lodi lodi lodi agli sberlicchio, come sempre.

  6. signora maria Rispondi

    e al titolo del sor akille. come sempre.

  7. Disorder Rispondi

    E c’è anche Immunità http://www.youtube.com/watch?v=QBniTvkmCf8

  8. Emanuela Rispondi

    Nonostante le parodie la faccia di Arisa the original mi leva sempre le palate dalle mani.
    Plaudo a Fatalità, comunque. Esilarante.

  9. Angelo Rispondi

    davvero carina l’imitazione a scorie.. sembra lei!! il video del ragazzo è molto simpatico anche!!

  10. luna83 Rispondi

    un personaggio costruito così ad arte non poteva che riscuotere successo.. soprattutto fra quelli che non si accorgono che è un personaggio costruito.
    E tutti gli altri ne vengono a conoscenza grazie alle parodie, non si può evitare. Meglio il secondo modo, comunque… forse per farsi una risata vale la pena di subirsi questo nuovo terribile personaggio! :)

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>