Conoscete la vostra velocità?

Siccome in questo periodo mi capita di stare giornate intere senza connettermi ad internet, mi rendo conto sempre più spesso di quanto una buona parte delle persone che sono abituato a frequentare viaggi, grazie al web, ad una velocità vertiginosa. Torno a casa la sera e trovo discussioni infuocate, scambi di mail, botta e risposta. Passioni nate e morte nel giro di poche ore, astri nascenti al mattino e morenti nel primo pomeriggio, scandali scoppiati durante la colazione e già dimenticati all’ora del tè.

L’impressione è che a stare sempre iper-connessi le cose si assorbano e si consumino ad una velocità impressionante rispetto a quello che succede di solito fuori. Un po’ come capita agli appassionati di musica e ai dj, che arrivano sui pezzi sempre in anticipo, o almeno ci provano. E quando un brano o un nuovo artista diventa un successo e appassiona i fruitori, loro già non lo sopportano più, l’hanno consumato, fanno spallucce di fronte agli entusiasmi altrui dicendo cose come “ma quando ci sarà un nuovo fenomeno tipo…” riferendosi ad un disco uscito tre settimane fa e passato 4 volte solo in 2 stazioni radio.

Ovviamente non c’è niente di male a vivere questo sfasamento, e uno lo può chiamare élite, avanguardia, snobismo. Uno la può chiamare un po’ come vuole, e di certo non lo scopre oggi. Solo che a starci dentro si tende a dimenticarselo, che fuori non è così, e che a volte uno si accapiglia, si appassiona e si scoccia, parlando di un qualcosa che al di fuori di un gruppetto di persone nemmeno ha fatto in tempo ad attirare l’attenzione.

Bisognerebbe cercare di ricordarselo. Può essere utile, per non sorprendersene ogni volta.

5 Responses to Conoscete la vostra velocità?
  1. [...] link: Akille.net » Blog Archive » Conoscete la vostra velocità? [...] ... gerpongo.net/2009/03/24/avanguardie
  2. Bdd Rispondi

    ma il bello è proprio rendersene conto infatti…

  3. enzo di frenna Rispondi

    Stare una giornata senza essere connessi fa bene al corpo, alla mete e all’anima. E riduce il rischio di tecnostress. Vivere ala velocità delle macchine è una bella cosa? Personalmente direi di no. Ho realizzato il videoclip “Oggi respiro senza tecnostress” per lanciare un messaggio nel mare della Rete: ogni tanto è bene staccare e andare a respirare al mare. In dieci giorni lo hanno visto 3.250 spettatori e spero che molti di loro abbiano raggiunto il mare per davvero…
    http://www.youtube.com/watch?v=yn3wbHSUvbQ

  4. Mitì Rispondi

    Bellissimo.

  5. [...] Conoscete la vostra velocità? Siccome in questo periodo mi capita di stare giornate intere senza connet... liquida.it/notizie/www/2010/04/18/8978798/video-youtube-obama

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>