Ondeggio

A volte ho l’impressione di ballare sul Titanic, perdendo tempo in cose frivole e leggere mentre sta arrivando l’iceberg che ci affonderà tutti.

Altre volte penso che se proprio non posso abbandonarla, questa nave, né fare qualcosa per farle cambiare rotta, allora tanto vale suonare il violino, piuttosto che sperare che quell’ombra in arrivo sia un porto, o correre per le cabine gridando frasi a cui nessuno crede.

5 Responses to Ondeggio
  1. Smeerch Rispondi

    Mi faresti un po’ di spazio? C’è posto in quell’orchestra? Ho giusto in tasca un triangolo.

  2. Achille Rispondi

    Il triangolo no! Non l’avevo considerato.
    Scherzo, vieni su.

  3. stefigno Rispondi

    Ondeggio ma non mollo. Onesto e coraggioso.

  4. Emanuela Rispondi

    Non so descriverti l’impressione che mi ha fatto leggere questo post.
    Forse il più “scoperto” e grave che tu abbia scritto.
    (no, non ho detto “grEve”:))

  5. [...] sono morti da tempo quelli di ieri. Toccherà proprio a noi? Mi sono segnato un frase del blogger Akille... ludik.it/2009/12/18/apocalypse-later

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>