Dove fuggi? In Inghilterra!

Dopo più ascolti non riesco a sciogliore i dubbi legati a questo nuovo pezzo di Fabri Fibra, in cui si racconta l’Inghilterra come una specie di El Dorado in cui le donne la danno senza tirarsela, non sei discriminato, è tutto figo, tutto spacca.

Dice sul serio? Lo dice ironicamente? E ancora, le combinazioni: dice sul serio e i suoi ascoltatori lo prendono sul serio?  Lo dice sul serio e suoi ascoltatori lo prendono ironicamente? Lo dice ironicamente e i suoi ascoltatori lo prendono sul serio? Sono tutti ironici e non ci sto capendo niente io?

E soprattutto: nel Paese di Fabri Fibra c’è tutto questo astio verso l’Italia e voglia di scappare? O è una qualche versione giovanilista di quando i politici dicono  ”In qualsiasi altro Paese“? Boh.

10 Responses to Dove fuggi? In Inghilterra!
  1. viola Rispondi

    Un anno fa si lamentava dell’Italia, adesso presenta valide alternative. Seguirà “Las Ramblas”, ft. Fabio Volo.

  2. signora maria Rispondi

    oscar al titolo.

  3. Luciano Rispondi

    Beh, direi: Fabbri Fibra ha scoperto l’Inghilterra. E non ha capito niente. Un perfetto italiano, insomma. :-)

  4. Paolo Rispondi

    Direi che un dubbio ce lo possiamo levare il video e la canzone sono terribili, il resto conta?

  5. chicagoplumber Rispondi

    anche la scelta di brighton, uno dei più burtti posti della storia, fa rabbrividire. quanto avranno speso per il video, 100 euri di ryanair e 200 per la post produzione?

  6. Dario Rispondi

    In Inghilterra non si paga l’IVA…mah!

  7. [...] Akille segnala che il rapper Fabri Fibra ha fatto un pezzo intitolato “Speak English”: dove ... remobassetti.com/Blog/2009/07/26/la-magnifica-albione
  8. Barbara Rispondi

    Conosco bene la musica di Fabri Fibra perché la seguo da anni con grande soddisfazione… Akille, hai proprio colto nel segno (cosa che in pochi riescono a fare con la musica di Fibra) facendoti tutte quelle domande. La risposta è nel farsi delle domande. Questo è l’obiettivo dei testi di Fibra: possono essere facilmente ascoltati da chiunque, possono sembrare semplici e dirette banalità ma c’è sempre un risvolto complesso, ironico e profondo. Se non lo riuscite a sentire siete come quelli che guardano un quadro di Pollock e vedono delle stupide macchie di colore su una tela. Va bene così. Ma non pensate che la vostra visione sia unica e corretta. Oltre a voi, c’è molto di più…

  9. TheNet Rispondi

    Fabri Fibra analizza la realtà con un’ironia non facilmente comprensibile ad un primo ascolto. Il fatto che abbia scelto Brighton come posto ideale per trasferirsi piuttosto che le Antille la dovrebbe già dire lunga. Il pezzo spacca…

  10. [...] per raccontarvi che l’estate scorsa sono stato a Berlino, e ci sono arrivato con in testa la marte... akille.net/2009/11/09/sprechen-sie-deutsch

Rispondi a viola Annulla risposta

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>