Ricatti morali

L’altro giorno a un certo punto mi sono posto una domanda: ma come si fa a chiudere l’account su Facebook? Così mi sono messo a cercare e ho subito trovato la funzione “disattiva” tra le impostazioni dell’account.

Allora mi sono chiesto: possibile che sia così facile? Ci ho cliccato sopra e mi sono apparse alcune foto che mi ritraevano insieme a tizio, caio e sempronio, accompagnate dalle frasi “sei sicuro di voler disattivare il tuo account?” e poi “tizio sentirà la tua mancanza”,”caio sentirà la tua mancanza”, “sempronio sentirà la tua mancanza”.

Ovviamente non l’ho disattivato. Non ho mica il cuore di pietra, io.

10 Responses to Ricatti morali
  1. Achille Rispondi

    che poi a volerla dire tutta la procedura non cancella un bel niente. “Congela” tutto così com’è, e per riattivarlo basta loggarsi di nuovo.

  2. miic Rispondi

    e invece di quelli di friendfeed non te ne frega niente, vero?

  3. Achille Rispondi

    Non sono uscite le fotine. Questa cosa denota la superiorità paracula di un social network sull’altro.

  4. miic Rispondi

    sei un amico immaginario, sappilo

  5. Urri Rispondi

    hai chiuso l’account sbagliato, mannaggiatté.

  6. Mae* Rispondi

    sei un amico immaginario, sappilo.

  7. apelle Rispondi

    Guarda che io ormai mi sono sbilanciato, e ho dato per certa la tua resurrezione per domani alle 17.17. Se non torni ci perdo la faccia :-)

  8. viditu Rispondi

    la cosa triste non è la tua mancanza su ff, è l’omicidio di tutte le tue vecchie conversazioni e dei commenti in giro per il ff… mille mila conversazioni senza senzo…

  9. Achille Rispondi

    Ma veramente intervenivo in tutte queste conversazioni?

  10. [...] che farebbe sentire in colpa Jack lo Squartatore. E il sistema sembra funzionare, come indicano anche al... ilpost.it/2010/05/08/lasciare-facebook-e-ripensarci

Rispondi a viditu Annulla risposta

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>