Chiedi chi era Zeman

Quando anche nelle cose serie diventa tutta questione di tifoserie uno finisce per rifugiarsi nel calcio. Si interessa di nuovo alla sua squadra del cuore, si informa sui nuovi talenti, impara le formazioni delle squadre più forti e di quelle che gli hanno sempre fatto simpatia.

Tra queste ultime, per quanto mi riguarda, c’è una new entry. Infatti da qualche settimana, durante il week end, arriva sempre il momento in cui mi ritrovo a chiedermi: ma cosa ha fatto il Pescara?

Il motivo per cui mi interrogo sulle sorti di una squadra di cui non me ne è mai fregato molto è semplice: a sedere sulla panchina c’è Zdenek Zeman. Su quanto sia effettivamente forte Zeman come allenatore c’è da anni un dibattito che preferirei non replicare in questa sede (per quanto trovo sempre che i detrattori abbiano qualcosa di più ostinato e irrazionale nelle loro motivazioni), ma di sicuro ci sono pochi allenatori in grado di generare quanto lui immaginario, epica e affetto nei luoghi in cui hanno lavorato.

Per questo mi pregio di segnalarvi l’uscita di “Il ritorno di Zeman“, un cofanetto contenente due documentari e un libro di Giuseppe Sansonna, giornalista, cineasta e vero “zemanologo“.  Ho avuto modo di vedere uno dei documentari (“Zemanlandia”, una spassosa e affettuosa storia del miracoloso Foggia degli anni ’90), sul resto vado sulla fiducia. Come con Zeman.

One Response to Chiedi chi era Zeman
  1. Paolo Rispondi

    Ma la faccia con cui risponde a Casillo “Si si giocava bene…” impagabile e insoddisfatto…

Rispondi a Paolo Annulla risposta

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>