Che per noi era non so cosa, forse una seconda casa

Oggi il web verrà inondato di post nostalgici sulla chiusura di Splinder, piattaforma gratuita per blog che per ha avuto un ruolo notevole nella diffusione dei blog in Italia nella prima metà del decennio scorso (fa impressione scritto così, vero?).

Il sottoscritto ci ha passato un annetto, prima di approdare all’ormai classico dominio con la K. Quindi con Splinder sparisce anche il primo blog di Achille, quello con il monoscopio. Concretamente non cambia nulla, ma è un posto da quale sono passato tutti i giorni, più volte al giorno, per mesi. E dove ho conosciuto persone con cui ho parlato senza aver mai visto, che ho frequentato e non sento più da anni, che ho conosciuto e ancora vedo regolarmente.

Insomma, è come se chiudesse un posto dove non vai più da anni ma in cui hai vissuto le giornate, come una vecchia sala giochi di quando eri ragazzino, o il pub dove andavi con la cumpa, o il bar dove ti trovavi prima di iniziare a fare le vasche. Farebbe un certo effetto, no?

(e sì, il titolo è una citazione degli 883)

6 Responses to Che per noi era non so cosa, forse una seconda casa
  1. Smeerch Rispondi

    Oh, io il titolo non l’avevo riconosciuto.
    Comunque, sigh.

  2. signora maria Rispondi

    come ben sai a me della morte di splinder non frega una fava, ma la scomparsa del TUO blog su splinder, invece, ha un certo peso, nella mia esistenza. il tuo blog su splinder è linkato nell’ultimo post del mio primo blog, quello aperto nel 2001 su digilander, quello che aggiornavo a mano, senza permalink. il tuo blog su splinder è uno di quelli che leggevo sempre quando leggevo tanti blog. e il tuo blog su splinder è quello nella cui colonna dei link ho incontrato mio marito. quindi un saluto come si deve se lo merita, e anche una lacrimuccia. viva l’achiller application e il monoscopio, che sempre faranno parte dei blast from the past della mia vita.
    e, ovviamente, quadrupla, quintupla, millupla lacrimuccia per il titolo. e dillo che ce devi fa’ piagne.

  3. Giorgia Rispondi

    Ehi, ciao! Ti ricordi di mu – cioè, volevo dire, di me?

  4. Achille Rispondi

    E niente, hai trasformato un post tutto sommato sobrio in una trasmissione di Maria De Filippi. :)

  5. fede Rispondi

    vedi perché poi ti viene l’effetto nostalgia lo stesso, anche se su splinder non ci sei mai stata? perché chiude il blogghetto di uno che aveva scelto di metterci su il monoscopio e che dieci anni dopo fa ciao con la manina cantanto come niente fosse Jolly blu. capisci da te che è destabilizzante…

Rispondi a signora maria Annulla risposta

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>