Ciao, Al

Sarà quel “Ciao, Al” con cui apre e chiude, sarà il modo disinvolto in cui si mette la giacca, sarà il semplice fatto che si mette la giacca per sedersi alla scrivania, sarà che comincio ad avere un’età e sono cresciuto quando i sindaci facevano noiosi inviti su carta intestata e non con affascinanti video su Youtube, ma il video in cui il sindaco De Magistris invita Al Pacino a Napoli è la cosa più ipnotica della settimana.

One Response to Ciao, Al
  1. Milla Rispondi

    Ma che razza di mobili ha in ufficio, sembra il set di Montalbano!

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>