Blogfest

Com’era ‘sta blogfest?

(attenzione, post formato da frasi giustapposte)
Tornato da Riva del Garda, difficile dire qualcosa perchè è stata una tre giorni dai tanti volti, a seconda dello spirito e della posizione di chi la osservava e la viveva. Purtroppo già a meno di 6 ore dal mio arrivo circolavano alcune mie foto on line. I resoconti invece stanno spuntando copiosi come funghi dopo una giornata di pioggia, e la pioggia certo non è mancata. Ah, il premio per la miglior grafica non lo si è vinto, è andato a Cavoletto. Mi dispiace per Davide, ma poteva andare peggio. Poteva piovere. Ops.
Venerdì mattina ho fatto un piccolo intervento nel programma I Capitalisti di
Radio Capital, nel quale mi hanno chiesto di spiegare alle persone normali cosa sarebbe stata questa Blogfest. Mi hanno infine strappato la promessa di commentarla nel programma di stamattina (in onda dalle nove).
Vediamo se mi regge questo straccio di voce che mi è rimasto dopo tre giorni di pioggia.
Vi ho già detto che pioveva?

Sto troppo avanti

Quindi sarà Blogfest fino a domenica. Ovviamente essendo io il prototipo del blogger ipertecnologico e costantemente iperconnesso, non avrò con me nessun apparecchio in grado di connettersi ad internet.
Ci si rilegge lunedì.

Take me to the Riva

Per fare coppia con il post precedente nel settore “comunicazioni autoreferenziali”, volevo informare gli eventualmente interessati che nel prossimo week end mi recherò a Riva del Garda per la Blogfest.
In questi giorni studierò meglio il programma, ma spero soprattutto di poter incrociare un po’ di gente che di solito non ho modo di vedere, o che conosco solo on line. Se qualcuno di voi dovesse trovarsi lì e avesse piacere a salutarmi, riconoscermi non dovrebbe essere difficile, sarò quello con la maglietta con su scritto: “Non cercate di coinvolgermi in nessuna attività,  animazione o gioco divertentissimo”.

 Scroll to top