canzoni

Parole e musica

C’è un giochino stupido che mi è sempre piaciuto. Consiste nel cantare le parole di una canzone sulla melodia di un’altra (esempi particolarmente riusciti: il testo della mia moto di Jovanotti sulla musica di Perdere l’amore, oppure l’Inno di Mameli su Sapore di sale).

Da qualche tempo a Zelig stanno lanciando questo Duo Idea, che fa praticamente la stessa cosa.  Inutile dire che a me diverte.

Qua sotto La mia banda suona il rock adattata a una serie di melodie.

Scende la pioggia, ma che fai

Vedo in giro una certa voglia di esorcizzare la giornataccia che si sta abbattendo su Roma. C’è chi si scambia pareri sul Tevere, chi cerca conforto nella storia, chi si prodiga nel sempre più diffuso Citizen Meteo (“ehi, io sto a Centocelle, c’è qualcuno a Prati che sa dirmi com’è il tempo lì?).
Conta pure la playlist, per favorire l’umore, e lì le scuole di pensiero si moltiplicano. C’è chi quando fuori piove vuole musica triste, chi roba acustica, chi crea contrasto con pezzi tropicali e reggae a manetta.
Su MusicZone ho trovato pure una instant-playlist di canzoni per far passare la pioggia. Magari vi viene utile, o avete idee migliori.

Canzoni contro la pioggia

Cosa resterà, dopo un mese (o poco più)

Dovessi ricostruirlo dai miei ascolti e dai miei canticchiamenti, dovrei dire che Sanremo 2008 l’ha vinto Max Gazzè.
A seguire, ma staccati, Tricarico e poi Grignani.
Frankie Hi Nrg ha fatto una canzone dedicata al mio stato d’animo di questo momento storico, ma non so, gli manca quel qualcosa.
Il pezzo del Tiromancino ogni volta che lo sento scuoto la testa, ma non nel senso giusto.
Lola Ponce l’ho vista ospite a Markette e per la prima volta ho risentito un pezzo di canzone, ma senza DiTonno (c’era comunque molta carne).
Tutti gli altri, non pervenuti.

 Scroll to top