dance

Sapore the night

Visto che il post precedente ha (per l’ennesima volta) creato un ambiente incline alla nostalgia, sento il dovere di postare un altro video, questa volta ufficiale. Del brano (e della compilation che lo contiene) ve ne avevo già parlato. Ora è uscito il video di The rhythm of the night di Corona coverizzata dagli Ex Otago. Un brano degli anni 90 risuonato nel 2008 e raccontato visivamente rifacendosi ad un film cult degli anni ’80 pieno di riferimenti agli anni ’60. Ce n’è per tutti, mi pare.
(grazie a Polaroid)

Avere ventanni (per gamba)

Nel 1988 gli S-Express travolsero la scena dance con la loro Theme from S-Express, pezzo fondamentale per il successo della musica house insieme a cose come Beat dis di Bomb the bass o Pump up the volume dei MAARS. Dopo un ventennio in cui il progetto di Mark Moore ha rivestito il ruolo di “classico della dance”, riproponendosi di tanto in tanto con remix e best of incentrati sempre sullo stesso brano (ok, c’era anche Superfly Guy), qualche settimana fa è uscito un disco nuovo, per la trendissima etichetta Kitsune. Me ne sono accorto un po’ in ritardo, ma se vi piace il genere mi sembra che valga l’ascolto.
Stupid little girls – S-Express

Non c’è più solo Sagi Rei

Leggo su Batteria Ricaricabile e riporto:
“A fine giugno uscirà una compilation chiamata Post-Remixes Vol.1 (qui l’anteprima in streaming completo), ovvero una manciata di classici della dance anni Novanta e non (Eiffel 65, Air, Orb, Daft Punk, Wall Of Voodoo, All Seeing I) dati in pasto a gente come Perturbazione, Carnifull Trio, Julie’s Haircut, Canadians, Tre Allegri Ragazzi Morti, Mojomatics e Numero 6…”

Non ho ancora avuto modo di sentire con calma lo streaming, e non azzardo giudizi. Però mi sembrava doveroso segnalarlo al gentile e nostalgico pubblico di Akille.net.

Post Remix Vol. 1

1 2 3 4 5  Scroll to top