giovani

Non è così difficile

Volevo offrire una consulenza, gratuita e spassionata, a tutti quelli che ogni tanto sentono il dovere di esprimersi sullo scandalo tutto italiano dei figli che non se ne vanno da casa.

Una consulenza rapida e veloce, fatta da uno che ogni tanto legge analisi argute (“non se ne vanno perché casa dei genitori è arredata con gusto e si mangia bene”) o proposte di legge, o incredibili scoperte (“una nuova tendenza avanza” si leggeva qualche mese fa su un grande quotidiano “quella dei giovani che dividono un appartamento con colleghi o amici”) e ci rimane sempre un po’ così.

Una consulenza fatta da uno che da casa dei suoi genitori è andato via a vent’anni e ancora (ma mai dire mai) non c’è tornato. E che però vorrebbe darvi un aiutino.

Ecco, guardate, non è difficile: dovreste prendere un giornale di annunci immobiliari e cominciare a fare un po’ di telefonate per chiedere quanto costano le case, in affitto o in vendita, e segnare i numerini su un foglietto.

Poi dovreste prendere un giornale di annunci economici e fare un po’ di telefonate, per chiedere (se vi rispondono) quanto offrono come stipendio a un neolaureato o neodiplomato, e segnare i numerini su un altro foglietto.

Poi, e siamo quasi alla fine, dovreste prendere questi due foglietti. E confrontare i numerini. Avete visto? Non è così difficile.

Ucciso a colpi di telecomando

Questo post è una richiesta d’aiuto, per togliermi una curiosità. Avete presente che ogni tanto spunta qualcuno che dice che la colpa della violenza dilagante è della televisione, di internet, di Romanzo Criminale, di Dylan Dog, di Magnun P.I. o di Tre cuori in affitto?

Sì? Dunque, mi chiedevo: ma esistono studi che provano o cercano di provare cose del genere? Testi o indagini in cui si argomenta se è vero che con l’aumentare della violenza nella produzione televisiva e cinematografica sono aumentati i reati violenti, o in cui si verifica se in paesi con meno violenza in tv ci sono meno violenze che altrove? Se qualcuno ne ha notizia, faccia un fischio.

Per ringraziarvi di aver letto questo post, riporto a beneficio di chi non la conoscesse, una citazione di Hitchcock che mi hanno raccontato oggi. In seguito ad un assassinio avvenuto in una doccia, una giornalista intervistò il grande regista, chiedendogli se non si sentisse in colpa per aver ispirato l’omicida con la famosa scena di Psycho. Lui, per tutta risposta, dichiarò: “Avrebbe ucciso lo stesso, ma in un modo più noioso”.

1 2 3  Scroll to top