largo ai govani

Next little big thing

Ultimamente il centro-sinistra italiano sembra la scena rock britannica di qualche anno fa. Ogni mese c’è qualche volto nuovo che suscita interesse negli appassionati e negli addetti ai lavori, qualche cavallo vincente su cui puntare, qualcuno di cui si dice “questo è qui per rimanere”. Di solito, come appunto nella scena rock, uno dopo qualche tempo si guarda attorno, e vede che a rimanere sono i soliti dinosauri.

Adesso c’è grande entusiasmo per l’intervento di questa ragazza, Debora Serracchiani, in arrivo da Udine con furore. Che almeno, come dice lei stessa “ne ha per tutti”. Non si sa che fine farà, se verrà fagocitata, azzerata, sedata, dimenticata. Però in fondo l’idea di sentire tutti e procedere a tentativi non è poi così malvagia, per un partito che si chiama Democratico. Magari ne esce fuori qualcosa.

 Scroll to top