podcast

I blog visti dall’amaca

Mi sembra che la a discussione sull’articolo in cui Michele Serra accusava “il tribunale permanente dei blogger” di aver perseguitato l’onorevole Mogherini per la sua gravidanza,  si sia già ben sviluppata ieri. Se ve la siete persa, potete leggere il post di Mantellini, e soprattutto potete andare a leggere il chiarimento della Mogherini stessa, che non conoscevo, ma a mio parere ci fa un’ottima figura.

Questa mattina, su RadioCapital, ho dedicato i miei minuti a cercare di spiegare che “la categoria blogger” e “Il popolo di internet” sono concetti un po’ vaghi, e spesso si concretizzano solo quando là fuori, anche gente di fama e di livello come Bruno Vespa o Michele Serra, ne parlano a sproposito.

La rubrichetta è ascoltabile in streaming (se non vi funziona, c’è anche l’mp3).

Aggiornamento: scopro, tramite Camisani Calzolari, che la versione di Serra sul blog della Mogherini, smentita dalla Mogherini stessa, viene ripresa e citata come esempo di un web incivile e terra di diffamazioni gratuite. Bene così, no?

Donne, avvicinatevi (a internet)

Collegamento del giovedì con I Capitalisti su Radio Capital. Conscio dell’idea molto diffusa di un web pieno di uomini, finte donne e donne brutte, si prova a contrastarla parlando di Girl Geek Dinner (ragazze, ma una url più corta?), e di rapporti più “sinceri” nell’epoca dei social network rispetto ai tempi delle chat.
Si prova, eh. (ecco il mini-podcast)

Last night a podcast saved my life

Era da un po’ di tempo che volevo scrivere qualcosa partendo dalla mia concezione neoromantica della radio, qualche osservazioni sull’attuale offerta radiofonica tradizionale e sugli spazi aperti da webradio e podcasting. Quindi grazie ad Apogeo per avermi chiesto di farlo per il loro portale.

Il podcasting salverà le star della radio?
Achille Corea su Apogeonline

P.s. sì, mi sa che è arrivato il momento di chiedere a qualcuno bravo di farmi una foto come si deve…

 Scroll to top