Radio Capital

È capitato su Capital

A settembre dell’anno scorso, Flavia Cercato e Massimo Cotto di RadioCapital mi chiesero di intervenire nella loro trasmissione, una volta a settimana, per parlare un po’ di blog e social network, segnalando siti, post e blog secondo me interessanti e divertenti.

La cosa è andata avanti per tutta la stagione, fino a dicembre ogni giovedì mattina e poi, dopo il cambio di palinsesto di Capital di gennaio,  ogni domenica con la sola Flavia.

Ho accettato volentieri, perché la cosa mi ha riavvicinato un po’ alla radio, mia prima e grande passione giovanile (a parte quelle classiche, diciamo), e perché mi ha fatto piacere parlare ad un pubblico “altro” di blog e blogger, usando un approccio non-tecnico, e cercando di mostrare in 3 minuti che in rete ci sono tante discussioni interessanti o divertenti e che, nel 2009, internet non è solo un posto per appassionati di tecnologia o lavoratori del web, ma un luogo di incontro e di scambio di passioni più normali di quanto non si creda.

A luglio, dopo un paio di interventi in cui ho parlato della nuova confidenza tra giornalisti e blogger e di quelli che a mio modesto parere sono stati i blog e i blogger dell’anno (Spinoza e Zoro in tutte le sue video-forme) abbiamo conluso i collegamenti, e domenica scorsa ci sono stati 4 minuti più di cazzeggio che altro con, dopo tante telefonate, la mia presenza fisica negli studi di RadioCapital.

Degli appuntamenti da settembre a dicembre vi ho sempre segnalato i podcast. Visto che da gennaio in poi non sono stati più disponibili regolarmente, metto qui l’mp3 del collegamento di chiusura, per sfizio e per ricordo.

Discover Simple, Private Sharing at Drop.io

12 mesi di blogs

Ultimo appuntamento del 2008 per la “telefonata del giovedì” (sul sito di Capital su chiama Blog News) con il programma I Capitalisti. Ho fatto un tentativo di realizzare una specie di mini-blob in tre minuti su 12 mesi di blogosfera e web.

Riferimenti: per gennaio la polemica Gilioli vs Beppe Grillo, per febbraio la lettera aperta a Bruno Vespa, salto in primavera per lo scontro tra tormentoni I’m Pd e Meno male che Silvio c’è. A seguire citazione di Zoro e del suo passaggio dal web alla Dandini, autunno caldo con l’eplosione di Facebook e il Ddl anti-blog. Per chiudere, una citazione sugli e-book dei blogger e la condivisione di competenze in rete, prendendo ad esempio il caso di Minimarketing.it

Appena possibile vi segnalo il podcast, per feticisti e interessati.

Aggiornamento: ecco la rubrica riascoltabile. Nel 2009 ci sarà qualche cambiamento, ma dovrebbe continuare questa piccola tradizione. Vi farò sapere.

Il 2008 dei blogger

Ciao, volevo chiederti una cosa. Sì, proprio a te (dicono gli esperti che per creare coinvolgimento è sempre bene dare del tu, come facevano ad Italia Network qualche anno fa). Insomma, tu saprai che da qualche mese ho il bizzarro status di “blogger di riferimento” di una trasmissione radiofonica di Capital. In sintesi, ogni settimana c’è una telefonata in cui cerco di spiegare qualcosa di interessante della “blogosfera” a chi la frequenta poco o per niente.

Il prossimo appuntamento sarà giovedì 18 dicembre, e vista l’imminenza della fine dell’anno, pensavo di fare un collegamento in cui citare alcune delle cose che più hanno colpito l’immaginario dei blogger italiani nel 2008.

Io pensavo a cose tipo: le polemiche intorno ai ddl “anti-blog”, l’Obama-mania, il successo di Facebook, l’ascesa di Friendfeed, il declino di Twitter, la blogfest di Riva del Garda, il ritorno di Blogbabel e tutte le discussioni intorno alla sua classifica.

Tu cosa ne dici? Cosa ti viene in mente ripensando a questo anno da blogger (o da lettore di blog?).

Dai, partecipa anche tu (e io in cambio prometto che dal prossimo post ritorno alla seconda plurale).

1 2 3 6  Scroll to top