televisione

Vienna calling

Pare che andandomene al cinema io mi sia perso un momento di grande televisione surreale. Se non ho capito male sul primo canale c’erano alcuni commentatori sportivi che commentavano momenti ormai passati di una partita che continuava a svolgersi e non riuscivano a vedere. Sempre se non ho capito male, nell’era dei cellulari, di internet e del citizen journalism, hanno impiegato diversi minuti a chiedersi che cosa stesse succedendo in una semifinale del campionato Europeo (qualcuno mi ha detto che è stata pronunciata una frase tipo “Ci giunge voce del raddoppio della Germania”), prima di decidersi a chiamare al cellulare il loro telecronista sul luogo.

Definire il target

El mi ha mandato questo video qui, che forse se non siete fan dei telefilm americani o dei modi in cui tramite il web possono fomentare le tue passioni non vi farà nessun effetto.
A me invece è sembrata una cosa geniale, la versione ultra-evoluta di certe pubblicità personalizzate che ti arrivano a casa. Volevo quasi alzarmi per applaudire davanti al monitor.

Che la Forza sia con te

La sua faccia non era conosciuta, per vederla l’ho cercata su Google. Il suo nome lo conoscevano i tanti che in qualche modo si interessano o si sono interessati al mondo del doppiaggio e delle voci.
La sua voce la conoscete tutti.
Se n’è andato Claudio Capone, la voce dei documentari di Quark e di Ridge di Beautiful. La voce di Mahoney in Scuola di Polizia, di Crockett in Miami Vice, di Luke Skywalker nella trilogia di Guerre Stellari.
Mi ha fatto una certa impressione.
Si è spenta una voce che abbiamo sentito mille volte e sentiremo ancora mille.

1 12 13 14 15 16  Scroll to top